Festa d'Autunno - 4 e 5 novembre a Castellana Grotte

L'immagine può contenere: sMS

Nel centro storico punti ristoro con specialità a base di castagne, funghi, carne alla brace e vini locali
In pieno movimento la macchina organizzativa per la Festa d’Autunno, la due giorni di enogastronomia, spettacoli e musica, che si terrà nel centro storico di Castellana sabato 4 e domenica 5 novembre per degustare i prodotti di stagione e le bontà tipiche del territorio.


Passeggiando nelle suggestive stradine del nucleo antico della città, sarà possibile imbattersi con punti di ristoro di specialità autunnali a base di castagne, funghi, carne alla brace e vini locali, allestiti princip
almente nel largo San Leone Magno, Largo Bari e Chiesa Sant’Onofrio.
Il programma della Festa, organizzata da quattro associazioni locali (Pro Loco, 1171 l’origine, Giochi delle Contrade e Borgo antico) e con il Patrocinio del Comune, prevede una serie di iniziative culturali (dibattiti e mostre tematiche), intrattenimenti musicali e spettacoli itineranti.
Una particolare attenzione sarà riservata ai “Frutti autunnali dimenticati” come corbezzolo, melograno, giuggiole, sorbe, lazzeruole, carrube, mele cotogne, nespole, marroni, noci e tanti altri, sempre più minacciati dall’estinzione e che invece secondo la Pro Loco e le associazioni organizzatrici, vanno recuperati e valorizzati sia per la gioia di chi meno giovane li hanno conosciuti e gustati, sia per chi li vede per la prima volta.
Tra l’altro grazie alla collaborazione dei vivai Vitti e la Zoofloricola, sarà allestito un vero e proprio giardino con piante dei frutti di una volta e con il contributo dell’Istituto Alberghiero “Consoli” di Castellana, saranno riproposte antiche ricette. Non mancheranno degustazioni guidate e laboratori per conoscere e gustare i frutti autunnali minori, “Le marmellate di una volta” e i “biscotti della nonna”. Inoltre, bancarelle di castagne e marroni, fritti dimenticati (polenta, baccala, ecc), vini locali, birre artigianali e non potranno mancare i legumi di una volta, finocchietto della murgia, origano ecc selezionati dalla ditta Chieco di Palo del Colle.
Prevista anche la collaborazione della Coldiretti di Castellana Grotte con una mostra-mercato di frutta e verdura autunnale ed un’esposizione di funghi a cura di associazioni micologiche. Infine, con il preciso scopo di coinvolgere un pubblico sempre più ampio al fine di far conoscere e valorizzare il mondo dei frutti dimenticati, gli organizzatori hanno coinvolto anche i ristoratori del posto, che prepareranno menù a base di frutti e sapori dimenticati.


Pro Loco Castellana

Per maggiori informazioni clicca qui