L’eredità di Caravaggio in Europa – uno sguardo privato: dal 18 luglio al 19 ottobre 2014 - Conversano (BA)

CONVERSANO (BARI) – La città di Conversano torna protagonista della cultura, dell’arte e delle mostre di eccellenza in grado di attirare un crescente numero di visitatori. Sarà allestita, al II piano del Castello, infatti, la prestigiosa esposizione dal titolo “L’eredità di Caravaggio in Europa – uno sguardo privato”. L’iniziativa prenderà il via il prossimo 18 luglio e durerà fino al 19 ottobre ed è resa possibile grazie a Luciano Treggiari alla cui collezione privata, appartengono i dipinti di artisti come Carlo Saraceni, Jacob Jordaens, Mattias Stomer, Pietro Novelli, Antiveduto Gramatica, Nicolas Renier, Andrea Vaccaro, Tophine Bigot, Claude Vignon, Bartolomè Esteban Murillo,  Carl Loth, Jan Van Bijlert, Francesco Fracanzano e tanti altri.
La mostra, tramite le opere degli artisti che si sono ispirati al Caravaggio,  sarà interamente dedicata al pittore italiano morto nel 1610. La mostra è organizzata dalla Pro Loco e dal  comune di Conversano, e sarà visitabile dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 18,00 alle 22,00 tutti i giorni, chiuso il lunedì.

Imaginaria Film Festival XII edizione: dal 26 al 30 agosto 2014 - Conversano (BA)

 A Conversano Imaginaria, la mostra internazionale del cinema d'animazione

Apre i battenti questa sera la dodicesima edizione di Imaginaria il più importante festival pugliese dedicato al cinema d’animazione internazionale. Oltre al concorso dedicato all’animazione con tante anteprime fra gli 80 cortometraggi e i 5 lungometraggi d’animazione, spazio anche al mondo dell’illustrazione e del fumetto d’autore. Alle ore 18:30 nella Sala Conferenze del Monastero di San Benedetto, si terrà il primo incontro d'autore con l'illustratore milanese Emiliano Ponzi. L'iniziativa è parte del progetto "Testimonianze" sostenuto dal programma di Laboratori dal Basso della Regione Puglia. Emiliano Ponzi  racconterà la sua carriera e i segreti che hanno trasformato la sua passione in un lavoro. Seguirà l'inaugurazione della mostra "Istantanee" curata da Gianvito Fanelli, nella quale verranno esposte 80 opere che ripercorrono i tratti salienti della carriera di Emiliano, con tre approfondimenti legati a Charles Bukowski, alla città di Milano e alla sua reinterpretazione dei gironi infernali della Divina Commedia dantesca. Emiliano Ponzi, guru dell’illustrazione italiana e internazionale, arriva a Conversano con la sua prima mostra personale in assoluta anteprima per il Sud Italia. Ospite nella sezione di Illustrazione di Imaginaria, Emiliano è un orgoglio tutto italiano: nato a Reggio Emilia nel 1978, vive e lavora a Milano da una decina d’anni. Nel corso della sua carriera ha disegnato per Repubblica, New Yorker, New York Post, Le Monde, TIM, Amnesty International, Feltrinelli ed è stato l’autore del manifesto dell’ultimo Festival di Sanremo. Il suo lavoro è apprezzatissimo oltreoceano, dove nel 2013 ha vinto una medaglia d’oro alla Society of Illustrators ed un 92 ADC New York Gold Cube grazie alle sue illustrazioni per tutti i libri di Charles Bukowski editi da Feltrinelli. Alle 21.15 apre il concorso internazionale dedicato al cinema d'animazione e saranno presentati:  El Ladròn de Caracas di Jaime Maestro (Spagna), Gisele et Bearnie di C. Charlene, C. Diane, W. Niklas (Francia), Isacco di Federico Tocchella (Italia), La mano de Nefertiti di Guillermo Garcia Carsi (Spagna), Vivos di Adrian Bohm (Argentina), Virtuos Virtuell  di Stellmach Thomas (Germania), Mademoiselle Kiki et les Montparnos  di Amélie Harrault (Francia), IOA di Gabriel Möhring (Svizzera), Bang Bang! di Julien Bisaro (Francia), Die Spinnerin di Manuela Buske (Germania), Ex Animo di Wojciech Wojtkowski (Polonia), Everything is ok! di Abas Mohebi (Iran), Sr. Barrientos – Fuera de juego di Kike Florido (Spagna), Shades of gray di Alexandra Averyanova (Russia), Because of mum di Antoaneta Chetrafilova (Bulgaria). Alle 23 in programma l'anteprima regionale con il lungometraggio d'animazione dal titolo Zia Hilda (Tante Hilda) del regista francese Jacques-Rémy Girerd. Una favola ecologista all’insegna dell’avventura e dell’ironia per Zia Hilda, grande amante della natura, che conserva nel suo museo migliaia di piante in pericolo di estinzione provenienti da tutto il mondo. Il film uscito a fine 2013 in Francia è stato visto da oltre un milione e mezzo di spettatori. Nello Spazio Off del festival, presso il giardino dei limoni, saranno allestiti diverse aree d'intrattenimento con bar, market, spazio fumetto e musica dal vivo. Alle 23.00 il concerto dei Flowers or Razorwire. Tutti gli eventi del festival sono gratuiti.
Per tutte le informazioni è possibile seguire la timeline del festival direttamente sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/imaginariafestival) o dal sito web del festival (www.imaginariafilmfestival.org) -  infoline: 338 9222118 - 327 8882948 - 333 4345023