La Pro Loco è al servizio del turismo e della cultura. In qualsiasi parte della Puglia il volontariato Pro Loco è a disposizione del turista e dell'ospite.

newsletter

Festa delle ciliegie 2016

COMUNICATO STAMPA

A CONVERSANO LA FESTA DELLE CILIEGIE DAL 2 AL 5 GIUGNO

 

L’annata disastrosa, con sbalzi termici, piogge e grandine che hanno distrutto gran parte del raccolto, non ha fermato la festa delle ciliegie di Conversano che si svolgerà regolarmente dal 2 al 5 giugno prossimi con due novità. Anche quest’anno sarà festa nazionale e in abbinamento con la sagra della ferrovia di Turi in programma nel fine settimana successivo, 11 e 12 giugno. 

Così l’Associazione Nazionale “Città delle Ciliegie”, visto il successo dello scorso anno a Conversano, ha voluto premiare la Puglia dove si concentra più del 40% della produzione cerasicola nazionale.  “Nonostante le difficoltà per i danni subiti, saranno una decina gli stands di ciliegie assicurati da associazioni di categoria, agricoltori e commercianti cui va il nostro riconoscimento”, dichiara Vito Damiani, presidente del Comitato “Sapori in Conversano” che riunisce i principali sindacati di categoria e da 13 anni organizza la manifestazione. 

Una cinquantina gli altri espositori: oltre al tradizionale corso Domenico Morea che costeggia il Castello saranno occupati altri spazi: Piazza Castello, Anfiteatro Belvedere, Piazza XX Settembre-Corso Umberto dove si svolgeranno mercatini artigianali e Piazza Battisti che sarà invece dedicata alle macchine agricole e movimento terra. Grazie al sostegno dell’amministrazione comunale, della Banca di Credito Cooperativo e di sponsor privati, oltre al patrocinio di diversi enti e istituzioni, è stato possibile allestire un programma di tutto rispetto. 

L’inaugurazione è prevista la sera di giovedì 2 giugno alle 19 cui seguirà l’apertura degli stands. Alle 21 il concerto di Antonio Da Costa in Anfiteatro. La giornata inaugurale sarà anche caratterizzata da una passeggiata a cavallo. Venerdì 3 giugno, invece, vedrà gli “Aria Corte” esibirsi in concerto in Anfiteatro alle 21 e alla stessa ora, lungo il percorso della festa, lo spettacolo musicale itinerante dell’Orchestra “Contour band”. Sabato 4 giugno, nel pomeriggio, alle 17 è prevista una ciclopedalata tra ciliegeti e siti rurali mentre alle 21 in Anfiteatro andrà in scena il “Talent Festival Conversano”, uno show realizzato dalla Cooperativa sociale “Occhi nuovi con loro” che avrà come protagonisti gruppi e artisti locali.  Nella stessa serata di sabato si rinnoverà lo spettacolo musicale itinerante dell’Orchestra “Contour band”. Domenica 5 giugno il gran finale: alle 19.30 la cerimonia di premiazione degli espositori e del concorso “La ciliegia d’oro”; alle 21 in Anfiteatro “Moda sotto le stelle”, la sfilata fashion glamour promossa da “4 Seasons Eventi” e in contemporanea lungo tutta l’area della festa lo spettacolo musicale itinerante degli “Aria Corte”. 

La Pro Loco e la Cooperativa Armida garantiranno nel corso delle quattro giornate le visite guidate nel centro storico, ai principali monumenti, chiese e polo museale con aperture straordinarie mentre a bar, pizzerie e ristoranti viene chiesto di organizzare per l’occasione piatti e produzioni tipiche a base di ciliegie.  La festa delle ciliegie, che celebra il frutto simbolo della terra e dell’economia del sud-est barese, apre di fatto per Conversano la stagione estiva sul fronte del turismo puntando ancora una volta a valorizzare la propria offerta culturale ed artistica con la qualità dell’ambiente, dell’agricoltura e dell’accoglienza.


Heroes reborn - La rinascita degli Eroi

 

 

Comunicato stampa

 

Giovanni Tommasi Ferroni

Heroes reborn-La rinascita degli Eroi”

 

Polo Museale di Conversano MUSeCO

Conversano (BA), Castello Acquaviva d’Aragona

29 maggio  03 luglio 2016

 

Inaugurazione: 28 maggio 2016, ore 19.00

 

 

 

Tra i più importanti esponenti della figurazione contemporanea,è stato definito da Philippe Daverio “un pericoloso alchimista delle cose che stanno per succedere. Giovanni Tommasi Ferroni, classe 1967, toscano emigrato a Roma, dopo circa vent’anni di intensa attività espositiva concentrata tra Amsterdan e New York, torna a esporre in Italia, a Conversano (BA), all’interno dei nuovi spazi espositivi del Castello Acquaviva d’Aragona.

La mostra che si inaugura il 28 maggio 2016, promossa dallaCittà di Conversano, organizzata da Beppe Vescina e curata da Cesare Biasini Selvaggi, dà conto della produzione piùrecente di Tommasi Ferroni attraverso una selezione di circa 50 opere.

I suggestivi ambienti del Castello di Conversano diventano cosìteatro di un gioco di allusioni che coinvolgono gli dei e gli eroi del mito e della letteratura epico-cavalleresca, la tradizione iconografica barocca, l’entroterra più profondo e nascosto delle nostre paure scanditi attraverso un sense of humour dolce, a volte amaro, sarcastico. Forse è questa, infatti, per Tommasi Ferroni l’unica possibilità di espressione e di libera invenzione nella società di oggi, compreso lo sberleffo a partire dal titolo, come nell’Aurora parigina, ovvero alienato italiano uso a bere il vino e con monomania della regalità francese (2015). Sberleffo come “ossimoro” pittorico, con una forma pertanto di antitesi di singoli elementi che vengono accostati con effetti paradossali come in Carretto armato (2015). Oppure in Diana e il panda(2015), con l’abbinamento di due soggetti anacronistici e contraddittori come la Dea della caccia e l’animale in pericolo di estinzione. A questo caleidoscopio di riferimenti dotti nascosti dietro inusuali e ironiche correlazioni appartiene anche il dipintoVariazione sul tema di Apollo e Dafne (2015), in cui viene rivisitato il mito di DafneL’opera rappresenta il momentoculminante della metamorfosi della ninfa in pianta, tuttavia, non di alloro ma di… marijuana!

Interessantissimi i disegni dell’omaggio alla “Gerusalemme liberata” di Torquato Tasso che celebrano, da un lato, la mano di Tommasi Ferroni, superbo disegnatore, dall’altro le diecisplendide tele seicentesche del pittore napoletano Paolo Finoglio (1590ca.-1645) custodite nel Castello di Conversano,raffiguranti altrettanti episodi tratti dal famoso poema del Tasso.

La ricerca della bellezza a patto che sia metafisica attraverso la pittura (intesa come tradizione del nuovo) di Tommasi Ferronirappresenta anche il fil rouge dell’intenso programma espositivo di Conversano. “Non è un caso, infatti, – ha dichiaratoGiuseppe Lovascio, sindaco della città pugliese – che dopo “Il ritorno degli Eroi” di Giovanni Tommasi Ferroni, negli spaziespositivi del Castello Acquaviva d’Aragona approderanno per tutta l’estate le “Muse inquietanti” del padre della Metafisica, Giorgio de Chirico.

 

La mostra è accompagnata da un catalogo illustrato edito per i tipi di Barbieri Selvaggi editori con un saggio del curatore, Cesare Biasini Selvaggi.

 

Ufficio stampa - infoline 339 5772376 email:artpressoffice@libero.it

 

 

Mostra

 

Giovanni Tommasi Ferroni

Heroes reborn-La rinascita degli Eroi”

 

Dove

Polo Museale di Conversano “MUSeCO”

Conversano (BA), Castello Acquaviva d’Aragona

 

Inaugurazione

 

Apertura al pubblico

 

28 maggio 2016, ore 19.00

 

29 maggio – 03 luglio 2016

 

martedì-domenica 09.00-13.00/16.00-20.00

lunedì chiuso

Biglietti

 

Ingresso con biglietto Polo Museale

1° e 2° piano del Castello e sez. archeologica

€ 5.00 intero

 

€3.00 ridotto

under 18 , over 65, gruppi superiori a 10 persone, scolaresche di ogni ordine e grado (non di Conversano), insegnanti a tempo indeterminato, associati Icom ed Amnli.

 

gratuito

under 6, scolaresche di Conversano, disabili, guide turistiche abilitate e giornalisti.

 

Promossa da

Città di Conversano

Cura della mostra

Cesare Biasini Selvaggi

Organizzazione

Beppe Vescina

 

Info

Pro Loco Conversano

Cooperativa Armida

tel. 080 4955536 – 080 4090749

tel. 080 4951228 – email: proloco.conversano@gmail.com

tel. 080 4959510 – email: coop.armida@libero.it