Venerdì 23 giugno, Museo Civico Bari: spettacolo, Isabella D'Aragona, duchessa di Bari, una vita leggendaria

MUSICARTE diventa itinerante!!! Col patrocinio del MIBACT, parte da Bari il 23 giugno la Rassegna dell'Ass. Cultura e Musica G. Curci dedicata alla valorizzazione degli attrattori culturali e del patrimonio artistico materiale e immateriale della Regione Puglia!! PRIMA NAZIONALE in collaborazione con l'Ass. Il Mondo della Luna e il Museo Civico di Bari. Spettacolo straordinario fra musica, arte, storia e tradizioni....e la promozione dei Giovani Talenti e della creatività femminile!! Lo spettacolo, Isabella d’Aragona , duchessa di Bari – Una vita leggendaria, a cura di Grazia Bonasia ed Eloise Ameruoso e l'Ensemble femminile ‘Il Mondo della Luna’, che vedrà la Prima Assoluta, venerdi, 23 giugno alle ore 20,30 presso il Museo Civico di Bari, racconta in modo diretto, la vita di una delle donne più famose del Rinascimento.
"Oh! mille volte ringraziato Amore, ma più quel santo giorno benedetto, che fu dal cielo a questo fine eletto, ch'io viva e mora sol col mio Signore. La gelosia di lui sempre ho nel core,quest'è che l'amo d'un amor perfetto: nè sol col senso mira il mio intelletto, anzi ardo dentro al cuor al nostro onore. Or questa è l'amorosa mia ferita, e temo sol d'ogni ombra, perchè io l'amo, e sempre son a lui col cuore unita. Così presto un bel fior casca dal ramo così vegg'io cascar la nostra vita, e però il Ciel al nostro amor sol chiamo"
Semplice e avvincente, si basa su quei pochi testi storici che delineano la formidabile personalità di Isabella d’Aragona, mista a uno spiccato senso etico, morale e dello stato, e le intricate trame delle corti italiane, le stesse a cui autori come Shakespeare si ispirarono per i loro immortali capolavori. Isabella d’Aragona fu una delle donne più affascinanti e famose del Rinascimento italiano. La nobildonna fu al centro della vita politica e culturale dell’intero Paese, dapprima come Duchessa spodestata della potentissima Milano, poi come Duchessa di Bari. Figlia del Re di Napoli, Alfonso II d’Aragona, moglie di Gian Galeazzo Sforza, nipote del famigerato Ludovico detto il Moro, cognata di Lucrezia Borgia, madre di Bona Sforza Regina di Polonia e Duchessa di Bari, segnò con le sue travagliate ma spesso dolorose storie personali, e con le sue scelte politiche, l’Italia intera e il capoluogo pugliese di cui fu oculata, retta e acuta amministratrice per venticinque anni. Colta, raffinata e intelligente ricevette, sin dall’infanzia, un’educazione classica rigorosa. Promotrice di tutte le arti, amica di Leonardo da Vinci che la ritrasse in molti dipinti (alcuni studiosi stranieri ritengono sia lei Monna Lisa) e che per le sue nozze ideò la famosa Festa del Paradiso.
Lo spettacolo in costume tra musica e narrazione, scritto da Eloise Ameruoso e da Grazia Bonasia, con musiche originali a cura di Grazia Bonasia,avrà come cornice, per la sua prima nazionale , la splendida sala del Museo Civico di Bari, a cui poi seguiranno altri spettacoli itineranti in tutta la Puglia.
Bari (Bari)
Museo Civico
Strada Sagges, 13
ore 20,30
ingresso a pagamento
€ 10,00
Info. 380345443